top of page

Il Metodo Sport.E.R

“Ho vissuto intensamente la mia vita e maturato esperienze importanti nel sociale e nello sport che hanno profondamente influenzato il mio modo di essere e di pensare. Oggi dopo 37 anni di attività , penso profondamente che il mondo cerchi a tutti i costi e in qualsiasi momento di stereotiparci, invece che consentire ad ognuno di noi di potersi esprimere con le proprie capacità ed abilità. La mia filosofia di pensiero è riportata ed espressa nel “ Metodo SPORTER”, metodo che oggi viene applicato nelle scuole di nuoto della impresa sociale Sporter Ssd Arl e nelle piscine in cui opera.”

PHOTO-2018-11-05-22-40-30_edited_edited_

Sono Stefano Masala,

La mia carriera nel nuoto iniziò all'età di otto anni, nel 1980. Già a sedici anni, ebbi la prima opportunità di esercitare come Istruttore di Nuoto. Questa passione, arricchita dall'esperienza agonistica, insieme a una continua ricerca e curiosità, mi ha portato ad acquisire una serie di qualifiche significative nel campo sportivo, tra cui quella di Docente Federale di Nuoto e Salvamento, Istruttore e Allenatore di Nuoto, nonché Direttore e Coordinatore Sportivo per la Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.).

Oggi, sono Presidente della Impresa Sociale SPORTER Ssd ARL, una società sportiva di nuoto di prestigio sia a livello regionale che nazionale, e Amministratore di A&B Srl,con le quali abbiamo gestito diversi impianti natatori del Nord sardegna. Nei miei trent'anni di esperienza sul campo, ho raccolto un vasto bagaglio di esperienze, sia positive che negative. Il dialogo con centinaia di persone, tra sportivi, atleti e famiglie, ha arricchito notevolmente il mio percorso, fornendomi motivazioni aggiuntive e contribuendo alla mia crescita personale. Sono fermamente convinto che ogni individuo possieda qualità intrinseche che possono essere esaltate con il giusto approccio.

In questa ottica, ho sviluppato il Metodo SPORTER (Sport Educazione, Rieducazione). Questa metodologia si distingue per non concentrarsi esclusivamente sugli aspetti tecnici dello sport, ma per perseguire obiettivi sostanziali. Il metodo analizza le ragioni dietro ai risultati ottenuti, enfatizzando l'importanza di un ambiente adeguato per la crescita e un approccio educativo mirato a valorizzare le caratteristiche individuali e soggettive delle persone. Il Metodo SPORTER guida in un percorso esplorativo e consapevole, volto a promuovere l'autostima, un fattore cruciale per lo sviluppo psicofisico dell'individuo in tutti gli ambiti della vita.

Il METODO SPORTER, per migliorare se stessi

 

Vorrei che mio figlio crescesse ed imparasse a nuotare, in un ambiente STIMOLANTE ED EDUCATIVO.

Il nuoto è da sempre ritenuto dai medici ed esperti del settore, uno sport sano, terapeutico e completo! Ma poi ci rendiamo conto perché tra il dire e il fare c’è di mezzo la Piscina… e ora vi starete chiedendo, ma perché? Ci arriviamo subito.

 

UN BEL GIORNO,

ci facciamo coraggio e decidiamo di iscrivere nostro figlio, finalmente ad un corso di nuoto che normalmente scelgo in base alla vicinanza della struttura a casa propria (ragionamento validissimo) o in base alle infinite scontistiche che le strutture propongono, indirizzandomi quasi sempre nelle piscina in cui il prezzo è più conveniente o dove si trova l’amichetto del proprio figlio.

 

INIZIA IL CORSO

tutto bene, fino a quando ci rendiamo conto che nostro figlio comincia a perdere il piacere di frequentare la piscina! “L’istruttore” lo sgrida di continuo, lo mortifica e gli propone il più delle volte assurde esercitazioni che neanche Michael Phelps (8 medaglie olimpiche di nuoto) sarebbe in grado di eseguire! Poi ancora convinti che il nuoto sia l’attività giusta e importante per la crescita psicofisica di vostro figlio, provate a cambiare piscina e

 

PRENOTATE UNA PROVA IN UN'ALTRA PISCINA,

ed ecco che vi si apre un mondo: il primo impatto è diverso, i bambini si muovono freneticamente, vanno sott’acqua e si schizzano, a voi sembra di essere entrati nel caos più totale, ma stranamente vostro figlio, dopo aver fatto la lezione, rientra a casa contento e nuovamente motivato! Il giorno dopo, 2 ore prima della lezione di nuoto, vi tira per la giacca e non vede l’ora di andare a nuotare in quel nuovo e divertente ambiente, ed è questa la risposta al perché precedente.

 

E’ INCREDIBILE,                                                                                                                                                             dopo mesi di atroci ed inutili esercitazioni militaresche e sgridate avvilenti, vostro figlio (nella nuova piscina) inizia a progredire e in pochissimo tempo impara a nuotare come uno squalo bianco dell’oceano pacifico. E quando durante l’estate, vostro figlio incontra i suoi amici al mare, gli gira intorno facendogli perdere l’orientamento, sotto lo sguardo sbalordito dei genitori che di continuo spingevano loro figlio ad impegnarsi di più, per “migliorare tecnicamente”! 

 

COME CI SPIEGHIAMO QUESTO?                                                                                                                              La Scienza dice: “solo attraverso l’apprendimento e l’esecuzione spontanea,  possiamo esprimere le nostre massime potenzialità” E’ più importante il COME del QUANTO, ed è necessario che il COME sia spontaneo e sempre supportato dalla curiosità, dalla consapevolezza e dalla motivazione, diversa per ogni persona.

Imparare è un'esperienza; tutto il resto è solo informazione.”  

Cit. Albert Einstein

bottom of page