SPORTER

SSD ARL

Sede Operativa: Via Luna e Sole 44 - Sassari - 07100 (SS) 

PEC: asdsporterssnuoto@pec.it  - Tel. 079298933 

P.Iva 01922210909 - Cod. Fisc. 01922210909

Cap. Soc. € 10.000,00 

Nuoto Preparto

Benefici

La gravidanza è un periodo di grandi cambiamenti fisici, emotivi, relazionali e sociali. I cambiamenti fisici, le sollecitazioni interne ed ormonali sono tali da far sì che la gravidanza e il parto siano considerati il periodo più sconvolgente per il corpo.

 

E' UN PERIODO CHE RICHIEDE GRANDE ADATTAMENTO

Il movimento in gravidanza, in particolare quando esso viene svolto in ambiente acquatico, è la modalità più sicura e piacevole per percepire i cambiamenti e favorirli. Gli esercizi in acqua incoraggiano la consapevolezza di se, del proprio corpo, del feto e del legame con esso.

 

Migliorano la circolazione e la respirazione, situazioni entrambe costrette a modificarsi in seguito alla gravidanza, portando spesso ad affaticamento e gonfiore degli arti, in particolari quelli inferiori. Disagi che l'attività in acqua riduce significativamente. Essendo l'acqua l'elemento ideale per le donne in gravidanza, per il completo utilizzo del corpo senza arrecare carichi eccessivi, viene aumentata la flessibilità, la tonicità e mobilità, destinate invece a ridursi in epoca gestazionale.

 

Aumenta il livello di energia e di benessere, generato dal rilascio di endorfine che ha luogo dopo l'esercizio fisico. Utilizzando il freno della resistenza idrodinamica dell'acqua si migliora il tono e la forza muscolare. Questo permette anche di bruciare più calorie e potenzialmente controllare il peso corporeo.

 

Previene i più comuni disturbi come il mal di schiena, riducendo il lavoro esercitato su di essa e il peso, grazie all'assenza in acqua della forza di gravità, ma interviene anche sulle articolazioni, sostenendo in modo uniforme tutte le parti del corpo immerso. Permette di raggiungere un buon rilassamento. Migliora il sonno.

 

Sviluppa risorse per gestire le sensazioni e il dolore in travaglio, poiché fornisce alla donna gli strumenti necessari per capire i segnali del proprio corpo e assecondarli. Per esempio assumendo posizioni prima sconosciute e impraticabili che in travaglio giocano invece un ruolo decisivo.

 

Abbrevia i tempi del travaglio favorendo la progressione, anch'essa avvantaggiata dal movimento e dal lavoro sul bacino, che ha avuto luogo proprio grazie all'attività in acqua. Riduce il fastidio/dolore dovuto all'infiammazione del nervo sciatico, grazie all'ausilio di appositi esercizi. Favorisce e velocizza la ripresa del dopo. Le linee guida e le raccomandazioni suggeriscono 30 minuti o più di esercizio moderato almeno tre volte a settimana.

 

E' stato inoltre dimostrato che l'esercizio in gravidanza riduce il rischio di diabete gestazionale e ipertensione, così come il rischio di avere un feto alla nascita con peso superiore ai 4 kg. Non induce e non postpone l'inizio del travaglio. Le donne affermano di sentirsi meglio dopo un incontro in acqua. Le sensazioni più ricorrenti sono il rilassamento, il benessere diffuso e la sensazione di leggerezza agli arti inferiori. Riportano un'immediata riduzione del mal di schiena, della pesantezza delle gambe, e un aumento della diuresi e del tono muscolare.

 

Turni -Tariffe